HomeArchivioComunicati StampaDNG - Interzona di Pesaro. Stop in seconda giornata!

 

 

La #LegioneOrange scende di nuovo in campo nella seconda giornata di gara del Concentramento 1 dell’Interzona di Pesaro e lo fa dopo che Valdiceppo, l’avversaria battuta nella prima giornata, esce sconfitta dallo scontro con la Pallacanestro Biella.

 

La Palestra Celletta, il palcoscenico di questa partita, risulta al solito un luogo angusto e buio, forse non proprio all’altezza di una manifestazione del genere. Il Team Orange, composto da Leonardo Ortenzi, Roberto Gallo e Marco Cappuccia, schiera in campo il quintetto d’esordio per questa gara : Lorenzo De Zardo, Aleksandar Baricanin, Daniele Tinto, Matteo De Leone e Amedeo De Martino.

 

Un minuto per fare fallo, regalare un tiro libero agli avversari ma poi tornare all’attacco con i primi due punti a firma Aleksandar Baricanin, il quale recupera la palla successiva del 4 ad 1 a firma Lorenzo de Zardo. Siamo al secondo minuto di gioco. Gli Orange suonano la carica e riescono a rubare un’ulteriore palla preziosa che va a segno per mano di Amedeo De Martino. 6 ad 1 con 7 e 25 da giocare. A metà del primo quarto, sfruttando le disattenzioni dell’avversario e la perspicacia di De Zardo, il risultato è sul 10 a 6 con una buona prestazione corale. Bologna impatta e supera i ragazzi orange con la finalizzazione di una palla recuperata seguita da tre tiri liberi: 10 ad 11 con tre minuti da giocare. Ci pensa il libero di De Zardo, seguito dalla tripla di De Martino, a rimettere in gioco i pontini. Nonostante le basse percentuali al tiro, Bologna rosicchia un piccolo vantaggio che le consente un po di respiro. Il tempo si chiude lottando sotto canestro per l’ennesimo possesso : 14 a 16.

 

Si rientra in campo con un’azione fotocopia rispetto allo start della gara. Questa volta Bologna non segna alcun libero e regala il possesso a Latina. I primi due punti sono a firma Luca Cassandra che impatta la gara ad un minuto dall’inizio del tempo: 16 pari. A Cassandra non basta e segna immediatamente dopo i due punti di De Zardo: 20 a 16 in due minuti e mezzo. Per fortuna il tecnico alla panchina Orange regala un solo punto agli avversari. Per quattro lunghissimi minuti non si segna e le squadre sfruttano ambedue errori e disattenzioni. E’ Bologna che impatta 20 a 3e50 dal termine, ma Tinto riporta subito in vantaggio la SMG:  22 a 20 a 3 minuti all’intervallo lungo. Un bellissimo gioco di squadra caratterizza Mansutti e compagni ed anche quando Bologna tenta il riavvicinamento con una tripla sul 26 a 25, gli orange non abbassano mai la guardia. Il tempo termina sul libero di De Leone sul 27 a 25 con la dominante orange in campo!!

 

Bologna impatta quasi immediatamente con due chirurgici tiri liberi. Nonostante la SMG dia filo da torcere all’avversario, lo stesso va a segno a due minuti dall’inizio del tempo : 27 a 29. La parità 29 è recuperata con il tiro di Baricanin dopo 30 secondi. Purtroppo in due minuti la Fortitudo riesce a scavare un solco di +9, sfruttando le debolezze del solito “3° quarto” orange che, di fatto, metterà fine alla gara: 29 a 38 con 5 minuti da giocare. Uno volitivo Aleksandar Baricanin, con 8 punti tutti suoi (di cui quattro liberi) cerca di rimettere in gioco la SMG nonostante le due triple consecutive di Bologna : 39 a 44 quando mancano 2 minuti allo scadere del tempo. Le percentuali al tiro di Bologna sono migliorate sensibilmente ed il terzo tempo si chiude 41 a 49 per la Fortitudo.

 

Ultimo quarto. Non si segna per più di un minuto poi un canestro per parte e il gap è sempre -8. La terribile tripla del 43 a 54 traghetta in doppia cifra il vantaggio della Fortitudo. Punto dopo punto gli avversari aumentano le distanze. Picarazzi cerca di dare il proprio contributo ma due azioni bastano per affondare sull’accelleratore : a metà del quarto il punteggio è 45 a 60 con un divario pesantissimo di +15! Il piccolo parziale di 4 a 2 che gli orange infergono, con una strenua ed estrema difesa, ad una Bologna sicura del risultato finale, non variano le sorti ed a due minuti dal termine il punteggio è 49 a 62. Nulla di più da dire sul finale di gara  inesorabile se non trovare le parole per dare espressione agli sforzi del gruppo, profusi nell’arginare gli avversari della Fortitudo. Bravi comunque ai ragazzi che sono riusciti a condurre la gara per tutti e due i primi quarti. Termina 56 a 69 questo secondo incontro degli Orange nell’avventura di Pesaro. Da stasera concentrazione massima in vista dell’incontro di domani mattina alle 10 contro la Pallacanestro Biella.

 

 

SMG Basket School vs FORTITUDO Pallacanestro Bologna: 56 a 69

 

(14-16; 27-25; 41-49; 56-69)

 

 

SMG Basket School: D’Amico, Cassandra 4, Comelli, Bassi, Mansutti, Tinto 13, De Martino 8, De Leone 1, Alamo Gorostiza, Picarazzi 4, De Zardo 12, Baricanin 14.

 

Allenatore : Leo Ortenzi

 

Assistenti : Roberto Gallo e Marco Cappuccia.

 

FORTITUDO Bologna: Candi 24, Casali 2, Valenti, Lucchetta, Malavasi ne, Errera ne, Lenti 19, Galassi 4, Gambetti 3, Pesino 17, Pampani, Pol Bodetto. All. Breveglieri

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna